mal di schiena e mal di testa frequentis

- No mantener mucho tiempo una postura, no estar mucho tiempo de pie quieto.

- Usar el ascensor en vez de las escaleras.

- No forzar las articulaciones, Evitar los movimientos bruscos.

- No caminar cargado, usar el carro para la compra.

Dieta del supermetabolismo: come perdere 10 kg in un mese.

Artrosi del cane: cure e rimedi naturali.

I cani che soffrono di dolori di tipo artrosico sono spesso anche in sovrappeso, quindi, la prima cosa da fare è cercare di fare perdere loro peso: il cibo dovrebbe essere di tipo integrale oppure light.

Aggiungere un cucchiaino di olio di semi di girasole o di olio di lino alla pappa del cane, è molto utile per contrastare le degenerazioni e le infiammazioni.

Anche le vitamine del gruppo B non dovrebbero mai mancare. Per i dolori che immobilizzano il cane anziano, l’artiglio del diavolo è un grande aiuto. In genere bastano 20 mg ogni 10 kg di peso, una volta al giorno, meglio se associato a vitamina E.

Ai primi sintomi, invece, per dare una sferzata all’umore e al sistema immunitario del cane, è ottima l’Uncaria tomentosa, ricca di alcaloidi ossindolici, ha un effetto tonico, immunostimolante e antinfiammatorio utilissimo in caso di dolori articolari.

La sua azione è amplificata e completata nell’abbinamento all’Echinacea e all’estratto secco di Salix alba. Un ulteriore ottimo aiuto è la Persea americana, nota come avocado. Questo frutto è un vero concentrato di energia: ricchissimo di potassio, fosforo, zolfo e magnesio, contiene vitamina E e B6 in alta concentrazione. L’avocado può essere somministrato al cane come polpa fresca insieme al cibo.

Consigli naturali.

mal di schiena parte bassam jarrar

Oltre ad essere un metodo molto efficace per perdere peso e preservare la salute, questo tipo di alimentazione dimostra quanto sia importante personalizzare la nostra dieta seguendo le proprie caratteristiche.

I 4 gruppi sanguigni.

Come sicuramente saprai i gruppi sanguigni sono quattro: 0, A, B ed AB. Ogni gruppo sanguigno si sviluppato in luoghi ed epoche diverse nel corso della storia dell’uomo. In principio esisteva solo il gruppo 0, oggi invece ne esistono quattro, di cui l’ultimo ad aver fatto la sua comparsa è il gruppo sanguigno AB, che è anche il più raro.

Ecco le principali caratteristiche dei quattro gruppi sanguigni:

Gruppo sanguigno 0.

E’ il primo gruppo sanguigno apparso sulla Terra ed è definito il cacciatore-raccoglitore, perché al principio il tipo 0 si cibava appunto solo di ciò che riusciva a cacciare/pescare o raccogliere (erbe, radici, frutta, bacche, ecc.). Ha uno stomaco robusto che produce parecchio acido cloridrico e ciò gli permette di digerire molto bene la carne, che rappresenta il suo pasto principale. E’ invece intollerante al glutine contenuto nel frumento, ai latticini ed è molto sensibile al fruttosio contenuto nella frutta, specialmente se viene mangiata fuori stagione.

Scritto da Riccardo il Martedì, 17 Aprile 2018. Postato in Comunicati stampa.

Tutta L'equipe di OTB ringrazia il Sig Adriano Bandini per le belle parole.

GAZZETTA DI PARMA.

Scritto da Riccardo il Martedì, 17 Aprile 2018. Postato in Comunicati stampa.

Tutta L'equipe di OTB ringrazia il Sig Adriano Bandini per le belle parole.

mal di schiena terapia gersona

La Rizoartrosi o Artrosi del Pollice (è un termine che deriva dal greco Rhizos = radice), è un’affezione infiammatoria acuta e cronica, con fasi di acutizzazione intervallate a periodi di remissione dei sintomi, generata spesso da traumi o da ripetizioni di gesti per periodi prolungati nel tempo.

Colpisce in maniera particolare le donne, vi è, infatti un’incidenza del 15 – 20% di questa patologia sulle donne di età superiore ai 40 anni.

Inoltre spesso sono colpite le persone che svolgono particolari lavori nei quali vi è una sollecitazione dell’articolazione del pollice, quali: giardinieri, fotografi, sarti, musicisti che suonano l’arpa, il pianoforte, oppure giocatori di golf, chi pratica il Judo, giornalisti etcc..

La Rizoartrosi determina dolore e rigidità articolare, l’articolazione risulta essere dolente all’inizio del movimento, il primo sintomo è il dolore alla base del pollice, si inizia ad avere delle difficoltà nella prensilità, girare una chiave in una serratura, svitare un barattolo, piuttosto che aprire un rubinetto o prendere un libro, per poi diventare un dolore lancinante.

L’articolazione del pollice può apparire gonfia e arrossata e nei casi più gravi la mano può deformarsi, rendendo impossibile qualsiasi movimento.

artrite alle mani rimedi naturali mal di denti

Poiché ci possono essere interazioni tra farmaci e alcune condizioni di salute aumentano i rischi di effetti collaterali, è importante riferire terapie in atto e la storia medica prima di iniziare a prendere nuovi farmaci; una volta iniziata la terapia, bisognerà sottoporsi a visite mediche di controllo regolari. D’intesa con il proprio medico, è possibile trovare il trattamento più efficace nel ridurre il dolore con minimi rischi di effetti collaterali.

Il trattamento dell’artrosi è tipicamente affrontato con questi tipi di medicinali:

Analgesici da banco: gli analgesici per bocca, come il paracetamolo (Tachipirina), sono spesso il primo approccio alla riduzione del dolore in soggetti con osteoartrite. FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei): comunemente usati per il trattamento dell’artrosi, i FANS sono un ampio gruppo di medicinali con azione sia analgesica che antinfiammatoria. Sono esempi di FANS farmaci come l’aspirina o l’ibuprofene. Alcuni FANS sono acquistabili anche senza ricetta, mentre oltre una dozzina di questi composti, tra cui una sottoclasse detta inibitori della COX-2 (celecoxib, etoricoxib, …), richiede obbligatoriamente la prescrizione medica. Narcotici o farmaci agenti sul sistema nervoso centrale: talvolta, se gli analgesici da banco non funzionano ed esistono controindicazioni all’impiego di FANS, vengono prescritti analgesici del dolore specifici. Questi farmaci comportano rischi, tra cui potenzialmente l’assuefazione. Corticosteroidi: si tratta di ormoni con potente azione antinfiammatoria (cortisone), secreti dall’organismo o prodotti artificialmente per l’utilizzo farmaceutico. Possono essere iniettati nelle articolazioni colpite come rimedio temporaneo del dolore. Si tratta di una misura a breve termine, in genere non raccomandata più di due – quattro volte l’anno. I corticosteroidi per bocca non sono in genere impiegati nel trattamento dell’osteoartrite. Sono utilizzati occasionalmente per episodi infiammatori acuti. Sostituti dell’acido ialuronico: talvolta detti viscosupplementi, i sostituti dell’acido ialuronico sono stati pensati per rimpiazzare un normale componente dell’articolazione, che interviene nei processi di lubrificazione e nutrizione della cartilagine. Secondo il prodotto prescritto, la somministrazione richiederà una serie di tre o quattro iniezioni. Questi prodotti sono approvati solo per l’osteoartrite del ginocchio. Altri farmaci: ci sono diversi altri farmaci che il medico può somministrare per l’osteoartrite. Includono analgesici per uso topico, sotto forma di creme, pomate e spray da applicare direttamente sulle parti dolenti.

Chirurgia.

La chirurgia aiuta ad alleviare il dolore e la disabilità dell’osteoartrite in molti pazienti. Sono vari i problemi che la chirurgia può risolvere:

Rimozione di pezzetti di osso o cartilagini liberi nell’articolazione se causano sintomi di incuneamento o blocco (decompressione o debridement artroscopico). Riposizionamento delle ossa (osteotomia). Resurfacing articolare (in pratica, la ricostituzione di una superficie articolare liscia).

Il chirurgo può sostituire le articolazioni sofferenti con protesi artificiali. Queste protesi possono essere realizzate con leghe metalliche, plastiche ad alta densità e materiale ceramico. Alcune protesi vengono saldate alle superfici ossee con cementi speciali. Altre hanno superfici porose e la loro adesione avviene perché l’accrescimento dell’osso in questi pori (processo di fissazione biologica) le tiene ferme. Le protesi articolari possono durare 10 – 15 anni o anche più. Il chirurgo sceglie il modello e i componenti della protesi in base a peso, età, sesso, livello di attività e altri fattori di salute del paziente.

I progressi in questo campo permettono in alcuni casi di sostituire solo la parte danneggiata dell’articolazione del ginocchio, lasciando intatte le aree articolari sane, e di eseguire la sostituzione dell’anca attraverso incisioni cutanee molto più piccole di un tempo.

La decisione di ricorrere alla chirurgia scaturisce da vari fattori, come l’età, l’occupazione, il livello di disabilità, l’intensità del dolore e il grado di interferenza con lo stile di vita. In genere, dopo chirurgia e riabilitazione, il paziente avverte meno dolore e gonfiore e riesce a muoversi più liberamente.

Adattamento dall’inglese a cura della Dr.ssa Greppi Barbara.

dolore perineo uomo moschino cologne

Commenti, segnalazioni e domande.

Grazie mille per i valori cosa ne pensi sono bassi?

il valore attuale della FERRITINA è 477 mentre la SIDEREMIA è 114,i valori precedenti erano a gennaio di quest’anno 385,i globuli rossi sono nella norma,non capisco questo aumento attuale.Diversi anni fà mi hanno tolto la vena safena alla gamba destra e la caviglia mi sembra un po di colore scuro e la gamba alle volte la sento pesante(raramente),non sono un mangiatore non bevo non fumo,l’unico problema che ho 79 anni.Sono disponibile per ulteriori esami.Ringrazio per la sua disponibità.

Valori di riferimento?

ho la microicitemia minor fatto esami sangue emoglobina 12 globuli rossi 6..1 fetrratina 357 mi sono spaventata ecografia addome tutto bene cosa devo fare.

Salve, il valore di ferritina è un po’ elevato ma non allarmante. Può essere anche dovuto alla malattia di base che ha o ad una infiammazione. Per una valutazione d’insieme ne parli col suo medico. Saluti.

Ho ritirato oggi i risultati di esami del sangue ed ho trovato i seguenti valore alterati: Emoglobina 12,1 ( valore di rif. 12,5- 16,0) MCH 26,9 ( valore di rif. 27,0- 32,0) Ferro 148 ( valore di rif. 40 – 120) Ferritina 7 ( valore di rif. 11 – 307)

Tra le nuove cure c’è ll gel piastrinico che è composto da frammenti di cellule che quando si attivano rilasciano dei fattori di crescita capaci di stimolare la crescita delle cellule di origine mesenchimale (tessuto connettivo dell'embrione).

Terapie alternative.

Tra le terapie alternative compaiono l'agopuntura e l’applicazione di prodotti di erboristeria. L'agopuntura utilizza aghi sottili per stimolare alcuni punti specifici del corpo per alleviare il dolore o addormentare la parte dolorante. Da alcune ricerche emerge che questo rimedio può aiutare ad alleviare il dolore da artrosi, anche se sono pochi gli studi scientifici a supporto. Importante assicurarsi che l'agopuntore sia certificato.

Tra le cure termali, i fanghi possono essere molto utili in caso di artrosi al ginocchio perché riducono l'infiammazione e il gonfiore.

Dieta e alimentazione.

dolore basso schiena e gambesons

piccoli pasti devono essere prese dopo brevi intervalli di tempo, invece di avere due grandi pasti. Prova a mangiare verdura di colori diversi che garantisca che le sostanze nutrienti differenti sono consumati. Il consumo di pesci di acqua fredda come il tonno, salmone o sardine, che sono ricchi di nutrienti come gli omega 3 acidi grassi essenziali è utile per controllare l’infiammazione.

Tra i cibi che hanno trovato aggravare l’artrite psoriasica sono le carni rosse e agrumi, e altri alimenti che comprende patate, pomodori, melanzane e peperoni. Assicurarsi che non consumano alimenti ricchi di colesterolo e grassi. Il modo più semplice per farlo è di optare per tagli magri di manzo e pollame, pesce e latticini basso contenuto di grassi. Evitare di bacon e di altre carni trasformate.

L’olio d’oliva è una fonte eccellente di vitamina E. Le vitamine A, C ed E sono antiossidanti dimostrato di proteggere il corpo dai radicali liberi, le molecole distruttive associato a molte malattie croniche, come l’artrite e l’invecchiamento.

Parte di una dieta sana significa rimanere ben idratato bevendo molta acqua. Questo può essere particolarmente importante nei pazienti con artrite psoriasica come la perdita di acqua attraverso la pelle potrebbe essere aumentato.

Il mantenimento di un peso sano è importante per ridurre il rischio di ottenere l’artrite psoriasica. Una studi hanno collegato l’obesità con artrite psoriasica. Persone che sono obesi all’età di 18 anni può affrontare un rischio maggiore di sviluppare l’artrite psoriasica che invecchiano. Un’altra ragione è, l’essere sovrappeso pone ulteriore stress sulle articolazioni, in particolare la metà inferiore ginocchia tale, anche e caviglie.

Artrite psoriasica: quale alimentazione seguire?

"Sono un uomo di 64 anni affetto da artrite psoriasica, trattato da 6 mesi con Metotressato (15 ml per 1 iniezione settimanale, senso di nausea) e Sulfasalazina (4 past. al giorno): cosa può aiutare nell'alimentazione? Gruppo O rh negativo. Devo ridurre quantitativi medicinali? Grazie. Distinti saluti."

CHI SIAMO AD POLICY ADVERTISING CONTATTACI COOKIE POLICY TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY Seguici sui social.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

The new Firefox.

Fast for good.

Download Firefox — English (US)