ernia muscolare terapia ocupacional universidades

Scritto da: Fernando Sensale Data: 10 Maggio 2014 alle 21:11.

Personalmente sono da anni assertore dei principi esposti nel messaggio dell'illustre oncologo. i Mi piace l'apertura,sia pure non frequente,alle carni perchè facilita il compito di convincere gli scettici e icarnivori. Ahimè, purtroopo spesso per avvicinarsi o continuare ad insistere su una alimentazione sana, bisognerebbe essere orfani!

Scritto da: anna Data: 10 Maggio 2014 alle 21:21.

Ho avuto il carcinoma al seno, non ho cambiato il mio modo di mangiare, prediligo frutta e verdura, mangio di tutto senza esagerare.

Scritto da: Marzia Data: 11 Maggio 2014 alle 08:08.

ciao mi chiamo salvo,possiedo un hascky che a 10 anni,,fino a chualche mese fa non riusciva nemmeno ad alzarsi,,o contatato una dottoressa che mi a dato delle pillole miracolose..si chiamano trocoxil,il cane mi e tornato a camminare e non solo anche corre,,naturalmente chi o associato uno sciroppo,,betodal….prova ti assicuro che risolverei il caso …………siracusa.

Il mio cane con il trocoxill era rinato per un annetto e dopo ha avuto un crollo probabilmente dovuto a questo prodotto che ti fa rinascere e poi arriva la ricaduta irreversibile quindi state lontani da questo farmaco oltretutto molto caro visto che costa più o meno 35€ a pillola.

anna maria dice.

molto interessante e scritto bene, in modo semplice e chiaro!!

Salve, ho una amica a 4 zampe di anni 6,Labrador,ha iniziato a zoppicare 5 giorni fa, lo aveva fatto in precedenza, ma, sta volta non poggia più la zampa a terra, ed è molto abbattuta.abboamo fatto le radiografie e risutla un artrosi al gomito sinistro,mi hanno consigliato onsior 40 a cicli di due settimane associato all articril,ma non vedo miglioramento.come posso aiutarla.

addominali mal di schiena rimedi per la

Valori Normali.

Uomini: 24-336 mcg/l Donne: 11-307 mcg/l.

Nei casi di emocromatosi spesso si rilevano valori superiori a 1000 mcg/l.

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione.

Sin embargo es difícil aceptar este concepto y cambiar los hábitos de alimentación que hemos mantenido o nos han inculcado desde la infancia. Pero si observamos a los animales, nos será más fácil comprender por qué debemos eliminar estos productos de nuestra vida diaria. Ellos toman leche solo a edades tempranas, y de su propia especie. Y los humanos, tomamos leche durante la etapa adulta y además de otra especie: la vaca. Estamos actuando en contra de la naturaleza.

Pero, ¿qué hay de malo en la leche? Aquí enumero cuatro argumentos sobre por qué es mala para tu salud:

1.- Muchos somos intolerantes a la lactosa, sin saberlo.

De acuerdo al Instituto Nacional de Diabetes y Enfermedades Digestivas y Renales de Estados Unidos (NIDDK, por sus siglas en inglés), de 30 a 50 millones de personas en su país son intolerantes a la lactosa: el azúcar presente en la leche y sus derivados. Datos de la facultad de Medicina de Harvard, indican que hasta el 70% de la población mundial es intolerante a la lactosa. La intolerancia entonces, no es una enfermedad, sino un estado fisiológico normal. Esto ocurre porque entre los dos y cuatro años de edad, nuestro cuerpo empieza a perder el poder de la enzima lactasa, que es la responsable de digerir la lactosa. Al seguir consumiendo leche, la lactosa que no se digiere permanece en el intestino, donde es fermentada por las bacterias del colon, lo que nos causa gases, dolor e inclusive diarrea.

2.- Nuestro cuerpo no puede absorber el calcio contenido en la leche.

crampi ai muscoli del ginocchio

Artrosi.

L’ artrosi è una malattia dovuta all’usura e all’invecchiamento delle articolazioni, che colpisce soprattutto le sedi più sottoposte al carico, cioè le anche, le ginocchia e la colonna vertebrale; più raramente può interessare anche le articolazioni di mani e piedi. I sintomi più comuni dell’artrosi sono il dolore, la rigidità e la limitazione nell’utilizzo dell'articolazione. I sintomi iniziano a comparire intorno ai cinquant’anni, soprattutto in pazienti di sesso femminile in post-menopausa.

Che cos'è l'artrosi?

L’artrosi è una malattia dovuta all’ usura e all’invecchiamento delle articolazioni, che colpisce soprattutto le sedi più sottoposte al carico, cioè le anche, le ginocchia e la colonna vertebrale; più raramente può riguardare anche le articolazioni di mani e piedi. L’artrosi è causata dal deterioramento della cartilagine che riveste le superfici ossee all’interno delle articolazioni. La cartilagine è un tessuto che riduce l’attrito fra le ossa e che quando si danneggia per usura perde la sua elasticità, diviene più rigida e più facilmente danneggiabile. Oltre al deterioramento della cartilagine, i tendini e i legamenti dell’articolazione si infiammano causando dolore. Se la condizione peggiora le ossa possono arrivare a sfregarsi l’un l‘altra provocando dolore, gonfiore e rigidità e si possono anche formare beccucci ossei detti “osteofiti” spesso visibili a livello delle mani. I sintomi dell’artrosi iniziano a comparire intorno ai cinquant’anni, soprattutto in pazienti di sesso femminile in post-menopausa. Prima di tale periodo l’artrosi colpisce ugualmente uomini e donne e le cause possono essere più legate all’attività lavorativa o allo stile di vita e non ai cambiamenti ormonali legati alla menopausa.

Quali sono le cause dell'artrosi?

crampi notturni diabetes

Anche qui è importante adottare un' alimentazione che ripristini l'equilibrio acido- basico. Evitare latticini e carne e aumentare il consumo di verdure fresche e frutta. Evitare zuccheri e cereali raffinati. Controllare ph delle urine ed assumere prodotti alcalinizzanti se necessario.. L'acidosi tissutale è una delle cause delle malattie reumatiche in generale. In tutte le situazioni di sofferenza osteoarticolare è interessato anche il metabolismo dell'osso e delle cartilagini, quindi l'integrazione alimentare mirerà a mantenere gli apporti sufficienti di Vitamina C ad almeno 500 mg al giorno, Vitamina D 400 UI al giorno, Vitamina E massimo 1000 IU al giorno, Vitamina B6 50 mg al giorno e Bioflavonoidi 500 mg al giorno, e inoltre dei diversi minerali necessari, cioè fosforo, magnesio, potassio e di oligoelementi quali rame, manganese, oro e argento in grado di di ridurre i gonfiori e migliorare la funzione delle cellule della cartilagine. Assunzione di acidi grassi essenziali omega 3, 2-4 perle al giorno, utili anche per la ricostruzione dei tessuti. E' possibile aiutare la ricos truzione delle articolazioni introducendo nell’ alimentazione sostanze cartilaginee simili come la gelatina granulare. Efficace l'integrazione di glucosamina, componente naturale che l’organismo ricava dal glucosio; con l’invecchiamento la capacità del corpo di auto-produrla diminuisce, di qui la necessità di una sua integrazione. Infatti una delle cause dell’artrosi risiede proprio nella carenza di questo aminozucchero, la cui assenza provoca la distruzione delle cartilagini delle articolazion i. Utili applicazioni topiche di Arnica Montana per lenire il dolore. Sempre come analgesici, si sono rivelati efficaci sia l' Artiglio del diavolo che la Boswellia anche per dolori artrosici. Uso degli oli essenziali per lenire il dolore (vedi artrite) Infine, l 'agopuntura è fortemente consigliata. Può alleviare o neutralizzare i dolori reumatici in genere.

7 commenti:

Per quanto riguarda l'artrite hai detto che va bene anche il calore, ma per l'artrosi non hai specificato se può essere utile tenere la parte al caldo. Per favore mi puoi far sapere? Grazie Tonino.

Ciao Tonino, in genere in tutte le manifestazioni reumatiche il calore può alleviare il dolore, in particolare attraverso cure fisiche e termali (bagni e fanghi) che possono dare un certo beneficio soprattutto con l'applicazione di calore locale. Sottolineo comunque la necessità di una valutazione soggettiva del terreno della persona e l'opportunità di una terapia causalista e personalizzata. Un caro saluto, Monica.

Il vero problema è che una volta diagnosticata l'artrosi, come nel mio caso, ti lasciano in balia del nulla, ho usato diverse cure, sono stata da ortopedici, fisiatri, osteopati, sono in genere un pò mangiasoldi, ma non ti spiegano nulla, io l'ho capito da me negli anni, cosa dovevo fare, non mi dichiaro medico di me stesso, ma è dal 2008 che soffro di artrosi al collo ora si è esteso alla schiena, braccia ecc. Tra i miei vari studi ho capito che il movimento può salvare la vita, ma non basta. Faccio ginnastica in casa, tutti i giorni, e pratico nuoto 3 volte a settimana, ma vivo ogni giorno con il dolore. Lei è stata l'unica che ha chiarito la differenza tra artrosi e artrite, troppo spesso l'artrosi non viene considerata. Ora mi dovrei impegnare a fare chiarezza, a capire che cosa posso ingerire, per praticare una cura per sempre, che mi faccia stare meno male. Ogni giorno convivere con il dolore, dove nessuno ti può capire, non ti fa morire, ma si vive male, ed io cerco sempre di sorridere, ma a tutt'oggi la mia richiesta d'aiuto non è stata raccolta, neanche da chi ti vive accanto, perchè alla fine sono una donna energica, e faccio tutto. Si viene lasciati in balia del nulla. Allora sono contenta di aver letto tutto questo testo interessante, grazie. Ma davvero non so da dove iniziare. Tra l'altro io sono stata vittima di un grave evento come il terremoto, ( aquilano) che mi ha peggiorato la situazione, sto curando ancora i denti, dopo 4 anni. Ma credo che anche quello chock mi abbia irrigidito ancora di più. Grazie.:) Loredana.

crampi notturni diabetes

– Bacche scure come lamponi, more, ciliegie, more e ribes nero.

Il silicio:

è un minerale che guarisce il tessuto connettivo.

Lo troveremo nel:

Il licopene:

agisce come gli antiossidanti. Aumenta la produzione di collagene e protegge la pelle dalle radiazioni solari.

Lo troveremo nelle:

– Verdura rosse (peperoni rossi, bietole, pomodori)

Gli organi e i tessuti del corpo umano sono costituiti da tantissimi "mattoncini” chiamati cellule. La neoplasia è una malattia delle cellule.

Le cellule, a seconda della propria funzione, hanno un aspetto ed una velocità di crescita diversi, ma si riparano e si riproducono sempre allo stesso modo. Di norma, la divisione cellulare avviene in modo ordinato e controllato, ma se, per qualche motivo, questo processo impazzisce, le cellule danneggiate si dividono più velocemente o non riescono più a “morire”, formando la massa tumorale.

I tumori possono essere benigni o maligni.

Le cellule del tumore benigno non si diffondono agli organi circostanti e, pertanto, non sono cancerose. Se però continuano a crescere nel sito originale, possono diventare fastidiose in quanto incominciano a premere contro gli organi adiacenti.

Al contrario, le cellule del tumore maligno sono molto invasive e riescono a diffondersi al di fuori del sito d’origine distruggendo i tessuti circostanti. E’ possibile che tali cellule neoplastiche vengano trasportate, attraverso la circolazione sanguigna o linfatica, anche in organi distanti, dove prolificano dando origine ad un nuovo tumore detto metastasi.

COSA E’ LA RADIOTERAPIA.

crampi notturni diabetes

GRASAS SATURADAS: Debemos evitarlas ya que aumentarán considerablemente nuestro colesterol y dificultarán el aumento del sistema inmunológico.

CAFÉ; PICANTES; CHOCOLATES; ALCOHOL: Son excitantes e intoxicantes del organismo.

PIMIENTOS, BERENJENAS, PATATAS y TOMATES: Contienen Solanina, una sustancia capaz de producir reacciones alérgicas y empeorar los casos de enfermedad articular.

ESPINACAS y ACELGAS: Por su riqueza en oxalatos. Son grandes ladronas de calcio.

HIDRATOS DE CARBONO: Chocolate. Pastelería.

PROTEÍNAS: Charcutería. Carne de cerdo. Cordero. Sesos. Vísceras. Caza. Crustáceos. Pescados grasos. Caviar.